Cura 4.0

La nuova frontiera nel trattamento delle dipendenze.

A partire da settembre 2024

Cura 4.0

La nuova frontiera nel trattamento delle dipendenze

A partire da settembre 2024

Il progetto

Il progetto

Il progetto VR, AI and Metaverses: innovative strategies in cocaine abuse interventions in Social Enterprises unisce l’intelligenza artificiale e la realtà virtuale per offrire un trattamento avanzato e completo per la cura delle dipendenze all’interno dei percorsi di terapeutici offerti da Lenad.

La nostra soluzione prevede l’utilizzo di due strumenti innovativi: Altea e Drim. Due tecnologie all’avanguardia che lavorano insieme per creare un ecosistema di cura digitale che accompagni i pazienti nel loro percorso riabilitazione.

L’utilizzo di dispositivi di intelligenza artificiale, realtà virtuale e metaversi punta a migliorare i trattamenti offerti da Lenad, fornendo un supporto efficace e personalizzato ai pazienti, con l’obiettivo di ridurre il tasso di ricaduta e migliorare le pratiche di follow-up.

Entrambi gli strumenti sono stati realizzati da VR FOR CARE con il supporto clinico della Dott.ssa Francesca Solero e del Dott. Giorgio Belsanti.

Un percorso di CURA 4.0 per trasformarci e innovarci verso il futuro!

A partire da settembre 2024

Altea

colei che si prende cura

Altea

Colei che si prende cura

Altea è l’assistente virtuale di Lenad, nata con l’intelligenza artificiale per fornire supporto continuo e personalizzato ai pazienti durante il loro percorso di recupero dalla dipendenza da cocaina, offrendo assistenza a domicilio.

Cosa può fare per te Altea

Cosa può fare per te Altea

  • Supporto 24/7: è sempre disponibile per assisterti e rispondere alle tue necessità, in qualsiasi momento e ovunque ti trovi;
  • Risposta immediata: interviene tempestivamente per supportarti durante le situazioni di bisogno;
  • Interazioni empatiche: Altea utilizza una comunicazione il più possibile naturale, con un volto espressivo e voce umana e accogliente per fornirti un sostegno più caldo e autentico;
  • Gestione del craving: utilizza tecniche e strategie personalizzate per affrontare le tentazioni, prevenire le ricadute e, in generale, ridurre le situazioni di stress;
  • Sinergia con i terapisti: Altea agisce in collaborazione con i terapeuti, restituendo loro feedback per migliorare e rafforzare il tuo trattamento.

Con Altea non sei mai solo durante il percorso di cura. Accedi al supporto di cui hai bisogno, quando ne hai bisogno, con un approccio integrato e umano che unisce tecnologia avanzata e assistenza terapeutica.

DRIM

Scenari virtuali, cambiamenti reali

DRIM

Scenari virtuali, cambiamenti reali

Drim è un sistema di realtà virtuale progettato per offrire esperienze immersive che accompagnano il percorso terapeutico e conducono i pazienti di Lenad in ambienti virtuali realistici, utili per affrontare e superare le sfide legate alla dipendenza da uso di sostanze o da gioco d’azzardo. 
Grazie ai visori di realtà aumentata, Drim offre un percorso di recupero unico e coinvolgente, che con il supporto di operatori psicoterapeuti innova la cura!

Cosa può fare per te Drim

Cosa può fare per te Drim

  • Esperienze Immersive e Realistiche: Drim crea ambienti virtuali dettagliati che replicano situazioni di vita reale che potrebbero scatenare il desiderio della sostanza (craving), ma in un contesto sicuro e controllato, sotto la supervisione del terapeuta che immediatamente interviene in aiuto.
  • Terapia Multi-Sensoriale: le esperienze create stimolano tutti e 5 i sensi, aiutandoti a sviluppare consapevolmente strategie di gestione del craving e trovare forme di risposta alternative.
  • Riduzione dell’Ansia e dello Stress: gli scenari virtuali sono il più possibile confortevoli, per ridurre l’ansia e lo stress associati al processo di recupero e affrontare le tue emozioni.
  • Feedback Immediato e Riflessive: al termine di ogni sessione, ricevi feedback in tempo reale sui tuoi progressi, riprendendo riflessioni e sensazioni con il tuo terapeuta, per facilitarne l’assimilazione e avanzare nel percorso di cura.

Con Drim esplori nuovi modi per affrontare e gestire le sfide della dipendenza attraverso un percorso di recupero personalizzato che combina la realtà virtuale con il supporto terapeutico.

Come accedere al servizio

Come accedere al servizio

Per poter accedere al servizio basterà compilare il form qui sotto oppure scrivere direttamente alla mail lenad@gruppoarco.org.

A partire da settembre 2024

Riconoscimenti

Riconoscimenti

Questa esperienza è resa possibile grazie al finanziamento dell’Unione Europea nell’ambito del bando SocialTech for Europe for Resilient and Responsible Ecosystems – SocialTech4EU, realizzato da Fondazione Giacomo Brodolini, Torino Social Impact, Fundatia Alaturi De Vo Romania, Coompanion Örebro, Silicon Vilstal gemeinnützige UG (haftungsbeschränkt), Asociacion Investigacion, Desarrollo E Innovacion En Aragon, European Network of Social Integration Enterprises.

Unione Europea
SocialTech for Europe for Resilient and Responsible Ecosystems – SocialTech4EU

Gruppo Arco risulta tra le 10 Social Enterprise in Europa vincitrici della terza fase del progetto SocialTech4EU, che supporta l’implementazione di percorsi di innovazione sostenibile e sviluppo resiliente da parte di operatori del terzo settore come la nostra cooperativa, per portare avanti l’agenda della twin green & digital transition della Commissione Europea per un Europa più sostenibile.

Il percorso si è strutturato in 3 parti, iniziate da settembre 2023:

Durante la prima fase, Call1/Training, abbiamo fornito un percorso di formazione agli operatori di Gruppo Arco sull’utilizzo dell’intelligenza artificiale e di realtà virtuale nel proprio lavoro quotidiano. Questa fase ha incluso:

  • Formazione: Sessioni formative per conoscere e comprendere le potenzialità delle nuove tecnologie.
  • Studio dei Casi: Realizzazione di case study per immaginare la loro implementazione all’interno dei nostri servizi di cura, analizzando criticità e benefici correlati.

Questa fase è stata cruciale per preparare il nostro team all’integrazione delle tecnologie innovative nel trattamento delle dipendenze.

Nella seconda fase, Call2/Innovation, abbiamo condotto uno studio di fattibilità per valutare le potenzialità e i requisiti necessari per l’implementazione del progetto. Questo studio ha permesso di identificare le migliori pratiche e di pianificare efficacemente le attività future:

  • Analisi di mercato: valutazione dello stato dell’arte dell’utilizzo di tecnologie innovative per il trattamento delle dipendenze, con un esame delle opportunità di mercato e delle sfide che il progetto potrebbe affrontare;
  • Analisi tecnica: studio delle esigenze tecniche e tecnologiche specifiche per l’integrazione di supporti di AI e VR, assicurando che le soluzioni siano realizzabili con le risorse disponibili e compatibili con le infrastrutture esistenti;
  • Analisi sociale: esame dell’impatto sociale degli strumenti digitali previsti, con una attenzione particolare al miglioramento della salute individuale e familiare, la riduzione dell’ansia e delle tensioni familiari;
  • Analisi economico-finanziare: valutazione dei costi e dei benefici economici del progetto, incluso il risparmio sul budget sanitario, la riduzione della spesa per farmaci e consultazioni, e l’ottimizzazione dei costi sociali e dell’assistenza pubblica;
  • Rischi: identificazione dei potenziali rischi legati all’implementazione delle tecnologie e sviluppo di strategie per mitigarli, garantendo la sicurezza e l’efficacia del progetto.

La terza fase, Call3/Acceleration, ha visto lo sviluppo e l’implementazione concreta degli strumenti digitali all’interno del servizio Lenad. In questa fase, abbiamo concretizzato lo:

  • Sviluppo: Realizzando soluzioni digitali basate su AI e VR per il trattamento delle dipendenze.
  • Implementazione: Integrato queste soluzioni nei servizi offerti da Lenad, migliorando il supporto terapeutico e l’efficacia della cura.

Dove trovarci

Lenad